Sigil

Se cerchi qualcosa, a Sigil la troverai, prima o poi..
—detto Mercane

Sigil è probabilmente la più grande metropoli planare esistente nel Multiverso. Viene chiamata anche la Città delle Porte, o la Grande Gabbia da chi ha una visione leggermente pessimistica delle regole interne alla città. E’ il cuore pulsante dei Piani, il territorio neutrale dove Eladrin, Angeli, Demoni e Diavoli possono convivere pacificamente.

Questa utopica situazione riesce ad esistere solamente grazie alla salvaguardia della Signora del Dolore, un essere enigmatico che fa si che a Sigil rimanga la pace.

Morfologia

La città è spalmata all’interno di un toroide, e le sezioni di questo dividono i Rioni. I Rioni sono collegati in circolo, e sono in ordine:

Tratti di Sigil

A Sigil la gravità è direzionale oggettiva, segue la superficie interna del toroide. Ci sono alcune regole imposte che non si può in nessun modo aggirare:

  • Non è possibile effettuare spostamenti planari di alcun tipo, se non tramite l’incantesimo Portale, ma anche in questo caso l’incantesimo funziona solo se la Signora del Dolore acconsente.
  • Il volo è consentito per corte distanze, non si può però usare il volo per passare fra un Rione e un altro.
  • Gli dei o semidei non possono entrare a Sigil in nessun modo.

Politica

Molte funzioni nella gestione della città sono esercitate da alcune delle Fazioni.

Sigil

Viandanti Planari Erevar